background img
banner
banner

È colpa di chi vive – La recensione

galleria-home - è colpa di chi vive

E' colpa di chi vive - Valletta Edizioni “Di solito i giovani inseguono i propri sogni con ferrea determinazione, ignari di ciò che li aspetta. Sono presuntuosi. Credono di poter fare meglio di chi li ha preceduti e si sentono in grado di superare qualsiasi ostacolo. Perché ancora non immaginano di poter ricevere così tanti calci nella pancia non appena voltato l’angolo. C’è solo una cosa peggiore di tutto questo per un giovane: non averla, quella presunzione.”
Davide è un ragazzo come tanti che per seguire il suo percorso di studi decide di abbandonare la sua amata Sardegna e di trasferirsi a Roma per frequentare l’università. Decide di mantenersi con un lavoretto in un pub e una sera incontra Barbara, capitata lì per caso. Lei è una di quelle che appartiene alla schiera dei giovani cervelli in fuga a Dublino. Tra i due nasce una passione travolgente e Davide, dopo la laurea, spinto dal suo animo romantico e dal desiderio di abbandonare una realtà troppo incerta come quella italiana, decide di raggiungerla all’estero. Sente un bisogno irrefrenabile di partire, non sapendo cosa troverà e se ciò che lascia può definirsi risolto. Inizia così il suo viaggio che lo porterà a fare i conti con una realtà sempre più dura di ciò che ci si aspetta, con l’amore negato, con quello ricevuto e non ricambiato, con un passato che torna a tormentarlo anche a chilometri di distanza. Capirà con il tempo che sono proprio alcune mancanze a determinare la voglia del viaggio, la voglia di farsi domande e di cercare risposte, la voglia di trovare finalmente un proprio posto nel modo. Un racconto a dir poco appassionato rivolto a tutti coloro che partono alla ricerca della propria realtà. Non sempre, però, la meta è così chiara, magari a volte la si può confondere con la persona che si pensa sia quella giusta, a volte con un successo lavorativo, a volte forse è irraggiungibile, l’importante è ciò che si prova mentre si vive.


Article Tags:
Article Categories:
Recensioni

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title